Sviscerato seguito

Vorreste voi la donna

quell’essere mai visto

vederla come fosse

divina cosa o mostro

fenomeno da circo

bestia rara.

Vorreste l’epifania del volto

che si nasconde al mondo

per pudore.

Ma il verbo non è ostia

spezzata come il pane sull’altare

non può donare uva oltre misura

versare sangue al corpo e vino

pompare occhi ai seni gonfi

vestiti ai semi bianchi e denti

mostrar la lingua la struttura

i capelli arricciolati l’andatura

il gesticolare a punte mosse

trenta spalle ad ali di farfalla

la forma delle mani piccole

e sfruttate

le unghie minime mai avanti

il giro tondo della bocca

che forma in “o” le labbra

da bambina.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: