L'occhio della memoria

There is a pain – so utter –
It swallows Being up –
Then covers the Abyss with Trance –
So Memory can step
Around – across – upon it –
As One within a Swoon –
Goes safely – where an open eye –
Would drop Him – Bone by Bone –

 

Emily Dickinson

C’è un dolore così assoluto

da ingoiare l’Essere

quando l’abisso si copre d’apatia  
e la memoria può passarvi

oltre intorno attraverso
come chi immerso nel delirio

va sicuro dove l’occhio aperto
lo fa a pezzi osso dopo osso.

 

Traduzione by Semantica

La grandezza che è dentro di noi

We never know how high we are
Till we are asked to rise
And then if we are true to plan
Our statures touch the skies –

 

The Heroism we recite
Would be a normal thing
Did not ourselves the Cubits warp
For fear to be a King –

Emily Dickinson

Noi non sappiamo mai quanto siamo alti
finché non ci chiedono di alzarci
ed allora se siamo conformi al progetto
le nostre stature toccano i cieli

 

Sarebbe per noi cosa normale

vestire i panni degli eroi
invece di ridimensionarci in cubiti
per paura di smisurare in Re

traduzione by Semantica

E' come

It’s like the Light –
A fashionless Delight –
It’s like the Bee –
A dateless – Melody –

It’s like the Woods –
Private – Like the Breeze –
Phraseless – yet it stirs
The proudest Trees –

It’s like the Morning –
Best – when it’s done –
And the Everlasting Clocks –
Chime – Noon!

Emily Dickinson

È come la luce
splendore senza forma
è come un’ape
armonia senza tempo. 

È segreto come i boschi
come il vento è senza

parole eppure muove
gli alberi  più superbi.

E’ come il più fulgido
mattino quando è finito

e gli orologi eterni

battono Mezzogiorno.

traduzione by Semantica

Beauty

Estranged from Beauty –  none can be
For Beauty is Infinity –
And power to be finite ceased
Before Identity was creased –

Emily Dickinson

Nessuno è estraneo alla Bellezza

perché la Bellezza è Infinito

e la possibilità d’essere finiti cessò

prima che l’Identità prendesse forma 

 traduzione by Semantica

Blog su WordPress.com.

Su ↑