Iissimo

Diventerò bellissima

di occhi grandi mandorlati

d’ovale in palpebre allungato

le ciglia nere allungandosi di tanto

faranno  la pupilla languida e profonda

diventerò bellissima nella pelle bianca

del viso consumato

di una bellezza non solo graziosa

luminosa

sfollata attraverso gli orizzonti

di buche scarti schianti ponti

di una bellezza che ha nuotato

le schiere dei bulbi arroventati

e tra i marosi dell’amianto

diventerò bellissima

nell’ascesi purissima del bianco

scalando le montagne con le ali

ruotando senza sosta il tornio

del fuoco circostante

e fonderò di sale le mie vene

digiunando.

Luna

Sta fumosa luna in cielo
grande occhio immutabile
bianco volto di mistero.

Spalanca sguardi e vuoto
accende d’oltre infinito
ogni vago desiderio.

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑