Io fiorisco tra le mani

Io fiorisco tra le mani
un ventre meraviglia
tra l’omero e la spalla
tra i feriti
un calco osseo di brina
stuporosa.
 
Non è l’estate che mi chiama
non gli amici
è il lato oltre la facciata
umbratile scostante
da dove incombe l’autentico
il dolore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: