Possiamo sempre

Possiamo sempre
scegliere la deriva
le mezze calzette
dire bellissime le schifezze
apprezzare studi premi quadri
visualizzazioni e altre robette
sorvegliare dall’alto
le altre altezze.

Non meno possiamo vivacchiare
un chilo di sbagli
trecento sbadigli
traini e trascinamenti
interpellare infine gli altri
sul valore residuo della virgola
tra i verbi al presente
impersonali
si nasce, si muore
approssimativamente.

Dovessi fare polemica

Dovessi fare polemica
sarei pesante o come dicono
i miei figli rompipalle.

Fulminea saetta convogliante
quel contraddittorio incoerente
di parole
strane avare invero
puntute come insetto
succhia sangue.

Quanto meglio il silenzio
e in loro brodo sappiano
che osservo e penso
taccio e sto