La Luce

E’ la luce nei petali di rosa
nell’ape che vi si posa
cosa che alla vista semplicemente s’offre
e per converso lavora alacremente
è nella rugiada e nelle nuvole
nelle fronde che giocano con le ombre
nel vento che le confonde
in una giornata di sole
negli occhi che posano lo sguardo
nello sguardo che riluce
si distende come una corrente
trasporta oltre e accende
genera e traduce
anima tutte le cose
specialmente quelle vive
nascenti nell’alba di ogni giorno
ininterrottamente.

Nina Cassian – “C’è modo e modo di sparire”

Poetarum Silva

c'è modo e modo

Nina Cassian, C’è modo e modo di sparire (poesie 1945-2007) – a cura di Ottavio Fatica – traduzione di Anna Natascia Bernacchia e Ottavio Fatica – Adelphi 2013.

***

Cedere il posto agli anziani e agli ammalati

Viaggiavo in piedi
eppure nessuno mi offrì il posto
anche se ero di almeno mille anni più anziana,
anche se portavo, ben visibili, i segni
di almeno tre gravi malanni:
Orgoglio, Solitudine e Arte.

*

Tirata del penultimo atto

Vi lascio, vi lascio, non vi toccherò mai più.
Io non ho più nulla da dimostrare.
Non vedo dunque il motivo di rinviare ancora
questo naufragar di cellule
chiamate mani, occhi o bocca
nell’argilla paziente, nell’argilla che
non mi aspetta né mi reclama,
stanca ormai della certezza
che le appartengo, nell’orizzonte nullo.
Ho detto quasi tutto quello che sapevo,
persino la menzogna ho pronunciato con devozione
poiché l’ho vista esister, prender corpo,
farsi viva…

View original post 1.042 altre parole