La poesia cambia il mondo

tratto da qui

“La poesia cambia il mondo”

di: Anna Vasta – 25 dicembre 2011

No, non si tratta del manifesto di una nuova avanguardia di poeti guerrieri, eterei cavalieri Jedi (Roberto Galaverni in “Il poeta è un cavaliere Jedi” – Fazi Editore) impegnati in una lotta senza quartiere contro le forze negative, portatrici d’irrealtà e di morte, incarnate nell’ “Impero” (Star Wars). È il tema di un dibattito sulla poesia- che cos’è la poesia e se ha ancora una sua ragion d’essere in una contemporaneità che sembra ignorarla, e misconoscerle ogni senso- che si sta svolgendo da qualche giorno sulle pagine culturali del Corriere della sera. continua a leggere

Il giorno che il Verbo

Il giorno che il Verbo
fattosi carne
venne alla luce
c’erano angeli intorno
un freddo di neve
c’era l’umile gente dei luoghi
c’erano un padre una madre e un progetto nei cieli
c’era una notte d’incanto le stelle gioiose
e tutto questo era vero
nel segno nuovo d’attesa
di un Salvatore.

E’ ritratto d’umano

E’ ri tratto d’umano relazionarsi
per affinità amichevoli
alimentare un’intesa di scambio e d’omaggi
che rende falsi e s’espande
come sorrisi tirati sui denti
rigidi sguardi rivolti
spenti anche gli occhi
quasi un controllo totale
l’assenza di slanci
il freddo diffuso congela anche l’aria.