In memoria

 

In ricordo di Alma

Alma Rosenblum,
chissà se ancora pizzichi il violino
nell’aldilà della tua beatitudine,
se leggera libri il corpo al suono.
Il vecchio giornalista berlinese
al suo compleanno
ti descrisse come un angelo
e ci parlò della dolce Fedora
che ti accompagnò a quel concerto
di morte.

Sharon 

Murata al vento
Piangevi
e ti sputavano addosso.
Le tue mani lisciavano crani
e patte rigonfie di divise.
Nel buco delle loro orecchie
Lavorava la tua lingua.
Dalle loro bocche brutte
Ascoltavi:
“La vostra umanità
È la sigaretta tra le mie dita”.

poesie di Prisco De Vivo tratte da qui

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: