Di sale ed altre rose

Ma perché dovrei sfogliarti

corpo? A petali di rose

bianche rosse morte.

Improvvisamente

abbandonai ogni colpo

sparo albero pistola

rinunciai al vagito

rutto primo d’ombelico

statua  di pietra modellata

tacqui in modo indicativo

e nel presente senza scopo

opponendo lame

migrai allo zolfo infame

calcio impatto imperativo

biancheggiante fosforo

e catrame. 

Ammutolii  di rame.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: