Oscillando

Senza che io

                   ti riconosca

né che tu

                   mi riconosca

che se tu riconoscessi

o se io riconoscessi

o colmassi la distanza

dal nulla ch’è nel mondo

dal bene ch’è nel mondo

dal male innominabile

dal cielo

che se  fosse grazia il nulla

l’aria muta del trapezio

calma e ferma l’aria

che se fosse  salto il volo

l’immutabilità del moto

se volassimo violentemente

in parabola e respiro

ali sull’abisso fossimo

slancio delle membra

la caduta l’alto i corpi

il vuoto fossimo

lo schianto.

.

per eco da qui

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: