Isolamuta

Io non ci sono

e se anche mi vedete qui

le mani alla tastiera

sono altrove

nel buio dell’assenza

nel limbo dove eterno dorme

il giorno mai arrivato.

Io non sono essenza né presenza

non sono mai stata

non esisto adesso e neanche prima

(c’ero )

un dito mi trapassa

il vento mi attraversa

di trasparenza uccisa che mi avvelena il fiato

eterno nulla che sconvolge il vuoto

boccheggiante da milioni di orifizi

distanza accecante di parole.

Non sono invero neanche quelle

sulla carta o supporto digitale

nella stanza sospese o nell’aria circostante

se non nell’intenzione al dire

come polvere nella polvere del niente

a milioni negli anni anche a venire

a frotte a chili a profusione estrema

ad enne volte ancora

ed altre mille

lardo che cola luce  

e negazione.

2 risposte a "Isolamuta"

Add yours

  1. il nome non c’è naturally, e questo mio commento di risposta mi sembra calzi alla perfezione in questo testo.
    grazie della visita e dei complimenti.

    PS. il nome l’avevo scritto nella presentazione in redazione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: