Ora prima

Mi avvisa il trasalire delle scarpe

il viso pasticciato nella crema

il suono piatto spalmato sul display

nel riquadro il graffio vitreo

del tuo nome

a tergo era già scritto

il giro esatto della boa

l’inoltro elettronico in casella  

il racconto declinato per la vita

un’altra storia

d’ossa e d’ossessione

di fratture incatramate a fior di pelle

ma c’è una voce femminile

che risuona

immancabilmente

sempre quella.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: